Archivi tag: D750

La PdC per le Fotocamere digitali

Eccovi la seconda parte della mia pubblicazione tecnica:

1 nessuna e 100.000 Profondità di Campo !
Ovvero:
LA PROFONDITA’ DI CAMPO NELLA FOTOGRAFIA DIGITALE – PARTE II

In questa gli “esperti” troveranno approfondimenti teorici e tecnici, con le formule matematiche rigorose che riguardano la Profondità di Campo nella fotografia “digitale”, dove ci sono notevoli differenze rispetto alla “pellicola” e dove vanno applicati criteri specifici.

L’articolo e l’allegato foglio Excel contengono i dati per valutare al meglio ed in modo consapevole la Profondità di Campo per tutte le fotocamere digitali sul mercato, ed in particolare i modelli seguenti:

• Nikon D5, D4s, Df, D810, D750, D610
• Nikon D500, D7200, D7100, D5500, D3300
• Canon 5D Mk.IV, 1D X Mk.II, 5DS, 7D Mk.II, 80D, 7D, 6D
• Pentax K1, K3, K5-II

attraverso le tabelle che tengono conto delle caratteristiche reali del sensore di ciascuna di esse.

Cliccate QUI o sulla copertina per scaricare gratuitamente la Pubblicazione tecnica #05 in formato Pdf e QUI per il foglietto di calcolo Excel. Buona lettura !

1 nessuna e 100.000 PDC - part.II
1 nessuna e 100.000 PDC – part.II

Se l’articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al mio Sito e riceverete le notifiche dei nuovi articoli e la Newsletter mensile.

Licenza Creative Commons
La Pubblicazione Tecnica #05 di Roberto Perrella è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

 

1 nessuna e 100.000 Profondità di Campo !

Presento una mia nuova pubblicazione tecnica:

1 nessuna e 100.000 Profondità di Campo !
Ovvero:
LA PROFONDITA’ DI CAMPO NELLA FOTOGRAFIA DIGITALE – PARTE I

In questa guida i “neofiti” della Fotografia troveranno tutti i concetti basilari ed esempi pratici che offrono i necessari fondamenti tecnici a chi volesse comprendere bene l’argomento della Profondità di Campo; nella seconda parte, gli “esperti” troveranno in più vari approfondimenti teorici e tecnici, con le formule matematiche rigorose che riguardano questo importante concetto e – soprattutto – ne vedranno la declinazione alla fotografia “digitale”, dove ci sono notevoli differenze rispetto alla “pellicola” e dove vanno applicati criteri e metodi innovativi.

Ci proponiamo di rispondere alle domande:

  • esiste davvero la Profondità di Campo ?
  • da quali fattori dipende ?

Più di qualcuno si sarà accorto che le tradizionali regole del calcolo della Profondità di Campo e distanza Iperfocale semplicemente … non funzionano con le nuove fotocamere digitali … specialmente con quelle a tanti Megapixel ! Si saranno chiesti:

  • cosa avviene allora nel caso della fotografia digitale ?

Vedremo nella seconda parte quali sono le peculiarità della fotografia digitale e come vanno gestiti i diversi fattori per le fotocamere attuali.

Impareremo come valutare al meglio ed in modo consapevole la Profondità di campo con particolare riferimento ai modelli più diffusi sul mercato:

  • Nikon D5, D4s, Df, D810, D750, D610
  • Nikon D500, D7200, D7100, D5500, D3300
  • Canon 5D, 5D mk.II, 7D
  • Pentax K1, K3, K5 mk.II
  • Sony, Fujifilm, ecc.

attraverso delle tabelle che tengono conto delle caratteristiche reali del sensore di ciascuna di esse.

Iniziamo con la prima parte !

Cliccate QUI o sulla copertina per scaricare gratuitamente la Pubblicazione tecnica #04 in formato Pdf e buona lettura !

1 nessuna e 100.000 PDC
1 nessuna e 100.000 PDC

Se l’articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al mio Sito e riceverete le notifiche dei nuovi articoli e la Newsletter mensile.

Licenza Creative Commons
La Pubblicazione Tecnica #04 di Roberto Perrella è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

 

Nikon D500 vs. Full Frame

Ovvero: Quando l’APS-C può battere il FULL FRAME – part.III !

Nei precedenti articoli: Quando l’APS-C può battere il FULL FRAME ! part.I e part.II, abbiamo visto che, nel confronto tra una fotocamera dotata di sensore digitale di formato “APS-C” ed una dotata di sensore “Full Frame”, la prima può godere di due importanti vantaggi quando si utilizzino obiettivi telefoto:

  • Telefoto Advantage (vantaggio di moltiplicazione della focale)
  • Reach Advantage (vantaggio di dimensione dell’immagine)

Con la presentazione a gennaio 2016 da parte di Nikon della nuova fotocamera Reflex D500, una APS-C da 20,6 MPx, si sono accese animate discussioni su Web circa il confronto con le fotocamere Full Frame di fascia professionale come la D750 e la D810, con particolare riferimento all’utilizzo nella fotografia sportiva e per la caccia fotografica, dove la D500 sembra particolarmente forte !

In questo terzo articolo presento il confronto, a livello di sensore d’immagine, tra la D500 e le Full Frame  D750 e D810, valutando i vantaggi che la D500 presenta, per un’assegnata lunghezza focale F dell’obiettivo, nei due fattori:

  • la dimensione dell’immagine ripresa con la D500 che abbia la stessa inquadratura di campo di quella ripresa con la D750 e la D810
  • la lunghezza focale “equivalente” dell’immagine ripresa con la D500 che abbia la stessa risoluzione in pixel di quella ripresa con la D750 e la D810

Nella Pubblicazione tecnica #03 sono riportate le TABELLE di confronto con i risultati del “contest” !

Cliccate QUI o sulla copertina per scaricare gratuitamente la Pubblicazione tecnica #03 in formato Pdf e buona lettura !

Se l’articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al mio Sito e riceverete le notifiche dei nuovi articoli e la Newsletter mensile.

Quando l'APS-C può battere il FULL FRAME - Part.III
Quando l’APS-C può battere il FULL FRAME – Part.III

Licenza Creative Commons
La Pubblicazione Tecnica #03 di Roberto Perrella è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.